Africa e colonialismo

Il colonialismo in Africa ha avuto aspetti positivi o negativi e non è giusto attribuire al colonialismo i mali dell’Africa che in gran parte erano precedenti ed in parecchi casi sono legati a condizioni climatiche (malattie parassitarie, caratteristiche particolari della trasmissione della malaria dovute alla varietà di zanzara presente in Africa, etc.): da una parte, esso ha dato un contributo positivo allo sviluppo di una società che era fortemente arretrata, d’altra parte ha spesso imposto modelli istituzionali inadeguati alla realtà locale e non di rado ha avuto caratteristiche predatorie.
Inoltre si deve considerare che sono esistite diverse forme di colonialismo:

(1) colonialismo francese con una forte componente di emigrazione permanente dalla madre patria, governo per lo più diretto ed ipotesi di sviluppo basata sul fatto che gli indigeni sarebbero un giorno diventati francesi per assimilazione (magari francesi di serie B)

(2) colonialismo italiano, simile in molti punti a quello francese ma con una maggior componente di emigrazione temporanea

(3) colonialismo inglese, con una forte presenza di governo indiretto, emigrazione per lo più temporanea con netta separazione dei nazionali dagli indigeni; il colonialismo anglo-boero in Sud Africa è stato un caso particolare.

Talvolta il colonialismo è stato predatorio, credo quello inglese più degli altri. Per quanto riguarda il colonialismo italiano, pur potendo essere esistiti episodi di sfruttamento, a livello globale non è stato un colonialismo predatorio, anzi in Eritrea, Libia e Somalia sono strati realizzati investimenti in infrastrutture, alcune delle quali ancora in esercizio. Il caso dell’Etiopia è diverso perché in realtà l’Italia è stata presente per pochi anni, tuttavia il Negus, rientrato in Etiopia nel 1941, non solo ha difeso i coloni italiani ma ha riconosciuto l’importanza della loro presenza per lo sviluppo del paese.
A ciò si devono aggiungere:
(4) il colonialismo tedesco, che non è stato malvagio in Tanganyka mentre ha causato il massacro di intere popolazioni in Africa del Sud Ovest
(5) il colonialismo portoghese
(6) il colonialismo spagnolo, peraltro marginale in Africa
(7) il colonialismo ottomano in Africa Orientale
(8) il colonialismo belga in Congo.

Non sono assimilabili a questo schema altri fenomeni storici, in realtà diversi sia nel loro inizio che nel lori sviluppo,, i quali talora vengono assimilati al colonialismo africano per l’abitudine di giornalisti e storici superficiali che tendono a fare di tutt’erba un fascio, in particolare:
• i regni crociati in Medio Oriente
• la conquista delle Americhe e dell’Australia da parte di inglesi, olandesi, francesi, spagnoli e portoghesi

• Il colonialismo europeo (inglese, francese, olandese) in Asia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...