Gerarchia istituzionale

Questo concetto sembra, a prima vista, un assurdo, data la contrapposizione che sembra esistere fra gerarchia esecutiva, sistema secondario e dipendente, ed organi istituzionali, primari ed indipendenti, che danno origine alla gerarchia esecutiva stessa. Possono esistere casi, tuttavia, in cui la complessa struttura dell’organo istituzionale è caratterizzata, all’interno dell’organo stesso, da una gerarchia di compiti e di funzioni che sembrano simili ad una situazione basata su una gerarchia propriamente detta.

Può avvenire ad esempio che, all’interno di un consiglio d’amministrazione, vi sia un Presidente e più Amministratori Delegati con funzioni specifiche, in genere uno con delega operativa ed uno con delega amministrativa e finanziaria; è un caso abbastanza comune in parecchi gruppi italiano, e sembra configurare una situazione di dipendenza quasi gerarchica in cui il Presidente è il capo e gli Amministratori Delegati sono i subordinati. Di fatto una dipendenza esiste, anche se non si tratta di una vera e propria gerarchia esecutiva, bensì, come abbiamo già detto, di una gerarchia istituzionale; le differenze fondamentali fra i due casi sono che mentre nella gerarchia esecutiva il superiore determina il compito del subordinato, in questo caso i compiti sono determinati istituzionalmente, e lo stesso vale per i livelli di lavoro; inoltre nella gerarchia esecutiva il superiore ha sempre una riserva di competenza sulle competenze non delegate, mentre nelle gerarchie istituzionali si deve vedere, caso per caso, se tale riserva di competenza è compresa nelle prerogative dell’organo al vertice della gerarchia istituzionale – cioè, nel nostro esempio, del Presidente – oppure se rimane fra le prerogative non delegate, perciò fra le competenze di un’ assemblea o di un altro organo collegiale. Esempi di gerarchia istituzionale si trovano nell’organizzazione ecclesiastica[1], nell’organizzazione degli stati e nei gruppi di aziende.

Fonte: Gianluca di Castri – Project Management per l’Edilizia – Flaccovio 32009 (seconda edizione 2020)


[1] In particolare nel rapporto fra Chiesa Locale e Chiesa Universale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...