Unità d’Italia

L’unificazione dell’Italia da parte del regno di Sardegna e la guerra civile che ne seguì, insieme ad una politica economica non equilibrata e talora dissennata hanno distrutto il Sud: la revisione della storia è legittima e doverosa, la nostalgia è comprensibile, tuttavia parlare ora di uno stato indipendente, come alcuni fanno, non ha senso alcuno.

Dopo qualche decennio dall’Unità, una nazione italiana è effettivamente nata: cinque milioni di uomini di uomini entrarono in trincea come napoletani, siciliani, piemontese o lombardi e coloro che ne uscirono, ne sono usciti italiani. L’impegno ora dovrebbe essere quello di rendere questa Italia migliore e di migliorare il quadra europeo in cui è inserita. Rivedere la storia è importante ma non significa voler riscrivere il presente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...