Schizzichea

Usare in Italiano, come peraltro in qualsiasi altra lingua, parole in prestito da altre lingue è cosa da limitare al minimo indispensabile, nello scritto evidenziandolo col corsivo o le virgolette.

Per coloro che usano frasi del tipo “la location del party è molto trendy” – non l’ho inventata, l’ho sentita – avevo già da tempo proposto il ripristino delle punizioni corporali.

Contrariamente a quanto si crede, l’abitudine è antica:  lo stesso Cicerone, per lamentarsi di un travaso di bile, in una lettera scrive “χολην ακρατον eieci”.

Certe volte non è facile, ad esempio come rendere in italiano il napoletano schizzichea? Secondo mio cugino Antonio, la traduzione poteva essere solo “piove sì fino e sì sottile che l’occhio umano discerner non puote”. Chiarisco che il termine è relativo ad una pioggia impercettibile, che sembra nebbia e che pertanto il banale “pioviggina” non rende l’idea.

2 Comments

  1. Perchè è intraducibile? a prima vista, sembra simile all’italiano “ipocondria”, in realtà l’ipocondria è una malattia mentre il termine napoletano indica solo un generico malessere. se è così, potremmo dire “triste stanchezza che simula fatale morbo”. Che ti pare?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...