Europa e coronavirus

A suo tempo ho creduto sia nell’Europa che nell’euro. Per quanto concerne l’Europa, è sempre più difficile crederle visto che l’Europa non crede in sé stessa; l’euro era una bella idea, destinata a dare stabilità ai cambi e pertanto ad essere un motore dello sviluppo ma purtroppo è stato realizzato in fretta e male.  Veniamo alla situazione attuale: alcuni paesi Europei, fra cui l’Italia, stanno chiedendo da tempo la creazione di un debito comune europeo, cosa che gli altri paesi europei non vogliono fare. L’attuale situazione rende necessario prendere una decisione, perché non è possibile attendere che l’UE prenda oggi una decisione che non è stata in grado di prendere dal 2012 ad oggi, in quanto serve un intervento urgente che ogni paese Europeo dovrà risolvere da solo (l’idea di un debito comune dei paesi mediterranei credo sia anch’essa irrealizzabile nel medio termine). Fare da soli, come? Probabilmente la via migliore è nell’emissione di titoli a LT o meglio irredimibili (come fu fatto da Giolitti ed ancora negli anni ’30), si dovrà affrontare l’aumento dello spread e la probabile procedura d’infrazione e vi è il rischio di anticipare la morte dell’euro, che purtroppo è comunque condannato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...