Dubat

Nei primi giorni del 1993,  nel corso dell’operazione lanciata dall’ONU per riportare la Somalia fuori dalla guerra intestina, i comandanti si videro comparire davanti un Dubat, di una certa età, che disse ” Sono Scirè, sono stato in servizio delle Vostre unità coloniali e voglio riprendere il mio posto” A chi pensava fosse uno scherzo non occorse molto per accorgersi che era tutto vero. Fra le mani dello scalzo Scirè era comparso anche un fucile 91 perfettamente funzionante. Senza autorizzazioni particolari si schierò col picchetto e piantò la capanna nel cortile della caserma. Una divisa dovettero anche procurargliela e non c’era persona più ligia e impeccabile nell’eseguire ordini. Un certo imbarazzo sorgeva solo quando all’alzabandiera salutava con la formula “Viva il Re, Viva il Duce, Viva l’Italia”. Che in Italia fosse cambiato qualcosa non era cosa che lo riguardava, per lui poi quelli venuti dopo non erano tanto migliori di quelli di prima. (da http://digilander.libero.it/fiammecremisi/dopoguerra1/colonia.htm)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...