Il dirigente di successo e l’evoluzione della società italiana

Negli anni ’70, per essere ritenuto un dirigente di successo, dovevi essere stato “gambizzato” dalle BR, meglio se ucciso. Come minimo, avresti dovuto ricevere qualche minaccia, magari una pallottola per posta e, di conseguenza, andare in giro con il giubbotto antiproiettile o, in mancanza, per lo meno con un panciotto imbottito.

Poi vennero gli anni ’90, il simbolo di stato divenne l’avviso di garanzia, meglio se supportato da qualche giorno in carcere; chi non avesse avuto neanche una convocazione come testimone era un emarginato.

La domanda è: quale è, oggi, il simbolo di stato del dirigente di successo?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...